Non è sicuramente questo il momento di fare passi indietro. Questo è il momento di rafforzare un idea di lavoro che deve tornare ad essere centrale nelle politiche economiche e sociali dei Governi. Questo è il momento di non lasciare solo il lavoro: la crisi, le politiche di divisione del mondo del lavoro, le tante disperazioni ed ingiustizie fin qui prodotte moltiplicano, non riducono, il bisogno di rappresentanza. Dobbiamo tutti insieme provare a riavviare un processo di emancipazione del lavoro e, nel farlo, interpretare in maniera attenta e determinata l’occasione del voto di Marzo per il rinnovo delle RSU: la tornata elettorale di Marzo è l’occasione giusta per riaffermare la bandiera dei diritti individuali e collettivi. Una grande prova di partecipazione al voto, così come storicamente nel lavoro pubblico si è sempre determinata, è la prima risposta che dobbiamo a quel Governo che, in nome e per conto di una idea di rapporto “one-to-one” con i cittadini, sta coerentemente operando per cancellare i sistema di rappresentanza collettiva.  Alle elezioni Rsu di quest’anno, poi, per la prima volta è riconosciuto il diritto di voto (attivo e passivo) alle lavoratrici e ai lavoratori precari delle PP.AA.: per la prima volta nelle future RSU i temi del lavoro precario, delle tante ed enormi difficoltà legate a forme di lavoro, nelle quali a crescere non sono mai le tutele ma la loro assenza, troveranno cittadinanza, rappresentanza formale. La scelta della Fp Cgil di cogliere appieno questa possibilità, ottenuta anche grazie ad una precisa rivendicazione del nostro sindacato,  si sostanzierà nella costruzione di liste Fp con importanti presenze di lavoratrici e lavoratori precari. La contrattazione integrativa 2015/2018 avrà questo come primo punto di novità: la possibilità di avere una visione sindacale e delle cose da fare che, meglio di ieri, provi ad intercettare le necessità complessive di tutte le lavoratrici e lavoratori, delle loro istanze di riforma e di cambiamento. Una possibilità che come Fp Cgil intendiamo assicurare e rilanciare.  Senza se e senza ma.

Rossana Dettori

Watch movie online The Transporter Refueled (2015)

3006 View